Trame (5)
Trame-ico

La nostra collana di narrativa contemporanea che ospita autori esordienti e no. Romanzi e racconti che, partendo dal vissuto di chi scrive, ci accompagnano dentro le storie dei loro protagonisti regalandoci nuove suggestioni e riflessioni.

  • img-book

    PRE-ORDINE (disponibile dal 15 marzo)

    Un comune filo rosso scorre tra queste pagine in cui si scrive di bullismo, di emarginazione, di fragilità, ed è la funzione della parola e della sua carica eversiva. Le storie qui raccontate sono storie minime, comuni che, però, racchiudono una inequivocabile ordinaria resistenza. Le storie di Karima, di Matteo, di Euthalia, di Susanna, di Luca, ci dicono che può esserci un’alternativa, che la scuola può continuare a essere un luogo sicuro dove crescere e istruirsi.


    L’ora di ricevimento Autore: Spitalieri Gianluca  13,00

    Gianluca Spitalieri è nato a Palermo nel 1980. Dopo aver conseguito un dottorato di ricerca in Italianistica e aver studiato e lavorato a Malta, in Grecia, in Belgio e in Francia, nel 2009 si trasferisce a Bergamo, dove attualmente insegna letteratura italiana e storia. Ha pubblicato le raccolte poetiche: Come pietre nere sulla terra (Manni, 2009) e Racconti di un’assenza (Transeuropa, 2016).

  • img-book

    Una storia vera, quella di Giuseppina e Raphaelle che agli inizi degli anni ‘80 si scoprono innamorate. Due donne che credono al cambiamento, sognano un avvenire radioso e si battono costantemente per realizzare la propria libertà. Le loro scelte non sono solo personali, appartengono a ognuno di noi e ci riguardano da vicino: dalla volontà di uscire dal cono d’ombra dell’invisibilità al desiderio di genitorialità. La consapevolezza di ciò che hanno vissuto, tra Francia e Italia, contribuirà a influenzare la vita di molte persone.


    Peccato che non avremo mai figli Autore: La Delfa Giuseppina  15,00

    Una storia vera, quella di Giuseppina e Raphaelle che agli inizi degli anni ‘80 si scoprono innamorate. Due donne che credono al cambiamento, sognano un avvenire radioso e si battono costantemente per realizzare la propria libertà. Le loro scelte non sono solo personali, appartengono a ognuno di noi e ci riguardano da vicino: dalla volontà di uscire dal cono d’ombra dell’invisibilità al desiderio di genitorialità. La consapevolezza di ciò che hanno vissuto, tra Francia e Italia, contribuirà a influenzare la vita di molte persone.

  • img-book

    Primo romanzo in lingua siculish, Zia Favola è una preziosa testimonianza della storia dei molti italiani che, da fine Ottocento, emigrarono verso gli Stati Uniti. Da San Cono a Novaiorca, Favola Cinquemani, donna già moderna, intraprende un viaggio a volte sofferto, altre pieno di successi, che la condurrà ad abbracciare tutte le possibilità che la sua nuova patria le offrirà. Con la sua spontaneità Zia Favola ci fa riflettere sul fenomeno che, ieri come oggi, porta popolazioni migranti ad abbandonare la propria terra e calcare suoli stranieri non sempre ospitali.


    Zia Favola. Una storia siculish. Autore: Cinquemani Cono  14,00

    1960. Favola Cinquemani, la zia siculo-americana, per il suo settantesimo compleanno compra una macchina da scrivere e inizia a raccontare la sua vita, divisa tra la Sicilia e l’America.
    Un racconto in prima persona di un viaggio a volte intenso e tormentato, altre ricco di gioie e successi, che condurrà il lettore dalla Sicilia all’America di inizio Novecento.

  • img-book

    Prossimamente Autore:
  • img-book

    Prossimamente Autore: