Giuseppe Paternostro e l’analisi del contesto nel linguaggio della mafia
Data di pubblicazione: 01/03/2018 | 0 Commenti

Intervista con l’autore di “Il linguaggio mafioso”: la forza della comunicazione di Cosa nostra è quella della sua grande adattabilità ai contesti

Il Prof. Giuseppe Paternostro è  l’autore del saggio, Il linguaggio mafioso, in cui descrive storie di mafia e di antimafia e chiama i mafiosi “uomini del disonore” e non di “onore e rispetto”. Un libro che indaga il fenomeno mafioso attraverso il suo linguaggio cercando di chiarire all’opinione pubblica la sua percezione distorta della parlata mafiosa.

La forza della comunicazione di Cosa nostra è quella della sua grande adattabilità ai contesti.

 Uno studio del linguaggio mafioso per comprenderne le scelte verbali adottate all’interno delle cosche, i metodi comunicativi con cui per anni ha agito l’organizzazione criminale conosciuta col nome di Cosa Nostra. 

Una ricerca linguistica ma anche storica che parte dai primi anni del ‘900 e si conclude nel 2017. Un libro quindi in cui è analizzata la parlata della mafia attraverso una considerevole mole di documenti, interviste, dichiarazioni, intercettazioni, appunti, lettere, e persino post su Facebook. Un libro non solo interessante, ma accessibile, pensato e scritto per raggiungere tutti i cittadini.

Leggi tutto l’articolo

  • Data di pubblicazione:01/03/2018
  • Testata: La voce di New York
  • Autrice dell’articolo: Filomena Fuduli Sorrentino

Condividi

Rispondi